Riempiamo senza paure spazi per l’emotività che precede il tuo fascino di gioco a tacere verità che imprigionano in colonne sonore ormai epocali per fuggire dove batte il muro del suono la tua mesta velocità di azione che mi spinge propulsiva verso versi a coronare le tue punte a stella di diamante nel mio emisfero sonoro più puro dove il cantare non è cigno che lascia vita ad altri cigni malintesi mentre tu maestrale mi soffi in gola la parola che accarezza la mia gola e deliziando ama come ama solo il sogno veramente senza turba ma di turbo anima pilota della vita