Tag

, ,

Cara
Stella Gemella.

I filosofi scrivono l’universo
insieme agli astronomi

ma ogni stella
è separata dallo spazio
del vuoto.

Il Big Bang
é il primo battito
del grande
cuore
Tutto

destinato
a strepitare
di cocci

frantumi
caotici
dell’unico
corpo
stellare
che fummo

La stella che con te implode
è il tuo amore
per di luce
il collasso
di un nero
buco
nel vuoto
di ciò che scompare
nel tuo tempo

ch’attira
ogni vicino
posto
corpo
era
che t’appartiene
ovunque essa sia
nello spazio

Se noi tutti fossimo
buchi neri
per contrasto
ci spegneremo
unendoci unisoni
al Topos del Terre Tutte.

Ma.
Stella Gemella

noi siamo in universi paralleli
e imploderemo sempre
alla distanza di miliardi di corpi
nella luce di anni distanti

uguali per età
nello spazio
degli spazi
delle nostre
vite

attraendoci
fino a fonderci
insieme

anche
se satelliti
e meteore
e sistemi solari
planetari
ci toccheranno

prima che noi
ci possiamo
unire
in fine

prima che
l’unico corpo celeste
nell’unica rosa

fisica

spoglia

si compenetri
in Tutto
da un buco nero
dato alla luce
figlio
di una stella
che figlierà
la tua
unica
Stella

Madre
e Figlia

mentre
Tu
leggi
di energia
mentre
Tutto
è legge
di energia

nel passato
nel presente
nel futuro

Stelle
Gemelle
siamo

con
o
senza
gravità.

Cara
Stella Gemella.

I filosofi scrivono l’universo
insieme agli astronomi
e questa poesia è così
fisica apposta
ed io non posso non parlarti
della vera
attrazione
dei nostri
corpi

questà
è la
gravità.