Tag

, ,

Del mio
del tuo
che non fu mai nostro
ma della terra
su cui posavamo i piedi
per rincorrere l’idea di una normalità
scandita dal ticchettio sovrano
di una sveglia puntata in avanti
Forse che i minuti in avanzo
ci dessero il tempo di non contare.
E non contavamo
e non contiamo
per la semplice ragione
che non abbiamo i numeri.

Advertisements